Vai menu di sezione

Pulizia camini

Sezione dedicata alla pulizia camini: moduli ed elenco degli spazzacamini con permesso e relativi recapiti.

Si ricorda che la pulizia dei camini e delle canne fumarie è obbligatoria per legge, per ragioni di sicurezza.

La pulizia delle canne fumarie e dei camini è obbligatoria su tutto il territorio comunale ed è disciplinato dalle norme previste dall’art. 14 della L.R. 20.08.1954 n. 24 e s. m. nonché dal Regolamento Comunale Pulizia Camini approvato con deliberazione giuntale n. 35 del 27.10.2016.

La pulizia dei condotti a servizio di generatori alimentati con combustibile solido garantisce il mantenimento delle sezioni libere da qualsiasi deposito o ostruzione, anche attraverso l’asportazione di depositi carboniosi. La pulizia deve essere svolta in totale sicurezza e con mezzi meccanici in grado di rimuovere i depositi senza danneggiare il sistema di evacuazione dei prodotti da combustione.

La pulizia dei camini a servizio di generatori utilizzati anche saltuariamente ed alimentati con combustibile solido, devono essere controllati e puliti:

a) ogni 40 quintali di combustibile e, in ogni caso, almeno una volta all’anno;

b) prima di ogni riavvio dopo lunghi periodi di inutilizzo;

c) ogni qual volta si verifichino fenomeni di malfunzionamento.

Il servizio di pulizia e manutenzione di canne fumarie al Servizio di generatori di calore alimentati a combustibile di tipo diverso dal solido ( es. GPL, gazolio, metano Kerosene) viene regolamentato secondo quanto disposto dalla L.R. 24/1954, dal D.P.R. 09.08.2012 15-90/Leg., e dalla relativa normativa nazionale e Ministeriale.

Il proprietario dell’abitazione o suo delegato che occupa l’abitazione stessa a qualsiasi titolo, è il soggetto responsabile della pulizia dell’impianto e garantisce la corretta manutenzione e pulizia dei condotti a servizio di generatori alimentati con combustibile solido, compresi i canali da fumo, mantenendo gli stessi in perfetta funzionalità ed efficienza, provvedendovi anche direttamente.

Il soggetto responsabile della pulizia annota l’esecutore e la data di svolgimento delle operazioni di pulizia, in un apposito registro: registro pulizia camini.docx 16,05 kB

Deve essere conservato un registro per ciascuna canna fumaria; se la canna fumaria non è “in esercizio” cioè non è collegata ad alcun generatore oppure è collegata ad un generatore non utilizzato (mai nell’arco dell’anno), tale condizione va annotata nel relativo registro riportando la data di inattività e la motivazione; nel momento in cui la canna fumaria sarà riutilizzata, tale condizione dovrà essere annotata nel registro.    

      
Nel caso la pulizia dell’impianto sia eseguita da ditta incaricata (spazzacamino), è obbligo del proprietario accertarsi che la stessa sia in possesso del permesso speciale del Sindaco, di cui all’art. 14 della L.R. 20.08.1954 n. 24 e s. m..

Elenco spazzacamini con permesso speciale (si veda anche il file .pdf scaricabile in calce):

CARPENTERIE GOTTARDI DI GOTTARDI RUGGERO E IVO SNC 0461864672
CAMIN.NET (RAVANELLI SERGIO) 3245918181
MENESTRINA GIANNI 0461915160
CORRADINI PAOLO& C. SAS 3395029884

Per approfondimenti e ulteriori informazioni si veda la seguente pubblicazione sul sito web dell' Agenzia Provinciale per le risorse idriche e l'energia (APRIA).

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 23 Marzo 2016 - Ultima modifica: Venerdì, 25 Agosto 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto