Vai menu di sezione

Manifestazione di interesse in vista dell’affidamento del servizio di consulenza per la predisposizione di un progetto di gestione della casa caveau del vino santo a Padergnone

Avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse in vista dell’affidamento del servizio di consulenza finalizzato alla predisposizione di un progetto di gestione della casa caveau del vino santo a Padergnone

PREMESSE:

L’amministrazione comunale di Vallelaghi, con la pubblicazione del presente avviso, intende compiere un’indagine di mercato meramente conoscitiva, finalizzata all’individuazione di un professionista qualificato per il conferimento di un incarico di consulenza volto alla predisposizione di un progetto di gestione della casa Caveau del Vino Santo di Padergnone.

Il comune di Vallelaghi ha infatti in corso di realizzazione un intervento di riqualificazione del locale interrato sito sulla p.ed. 93 in C.C. Padergnone, finalizzato all’allestimento di una Casa Caveau del Vino Santo, “un percorso di esperienza e conoscenza indoor e outdoor tra vigneti e cantine”.

Obiettivo primario del progetto è la valorizzazione del Vino Santo della Valle dei Laghi, partendo dalla tutela e dal recupero degli spazi legali al passato e alla tradizione vitivinicola (riconversione dell’antico appassitoio di Padergnone) e mettendo in relazione il tessuto vitivinicolo della Valle, le cantine produttrici del Vino Santo ed eventuali altri produttori di prodotti a base di Vino Santo della Valle dei Laghi.

 

Per perseguire tale obiettivo l’amministrazione comunale ha approvato un progetto che prevede la ristrutturazione dell’antico appassitoio e il successivo allestimento culturale-multimediale della Casa- caveau, attraverso l’impiego di tecnologie multimediali dinamiche che sperimentano nuove vie per comunicare con il pubblico e che agevolano il percorso di visita. E’ prevista la realizzazione di uno scrigno per annate antiche da ricordare , di presentazione del Vino Santo e del suo presidio slow food che permetta di attirare differenti utenti dell’enoturismo, del turismo culturale, enogastronomico e dell’accoglienza,

Si prevede inoltre:

- un allestimento culturale-multimediale presso le singole cantine produttrici di Vino Santo

- un allestimento culturale-multimediale nella piazza di Padergnone sopra il Caveau,

- un allestimento culturale lungo il sentiero da Santa Massenza a Padergnone,

- la valorizzazione su piattaforma web del percorso della Nosiola.

 

Si intende mettere in rete le cantine produttrici, così come i produttori di altri prodotti a base di vino santo,  sia attraverso un sistema di piccoli allestimenti con postazioni interattive, sia attraverso la messa in rete dei sentieri confinanti, in modo da permettere al visitatore di addentrarsi nel paesaggio vitivinicolo

 

ATTIVITÀ DI CONSULENZA

 Il professionista che sarà eventualmente individuato dovrà predisporre un modello organizzativo della struttura che tenga conto dei profili di interesse economico-finanziario ed amministrativo, ma anche di sviluppo turistico del territorio e di valorizzazione del prodotto.

In particolare si chiede al professionista di gestire un percorso di approfondimento della realtà della valle dei Laghi, coinvolgendo i produttori di Vino Santo e di prodotti da esso derivati, gli operatori economici e gli enti di promozione turistica e del territorio (es. APT, pro loco, Ecomuseo della Valle dei Laghi), finalizzato a valutare le possibilità di sviluppo dell’iniziativa.

Successivamente dovrà essere presentata la proposta di modello organizzativo, completa di analisi economica e finanziaria di budgeting e reporting della struttura, che evidenzi anche le problematiche fiscali collegate. Dopo che l’amministrazione comunale avrà effettuato la scelta definitiva circa il modello organizzativo da attuare, la consulenza dovrà essere completata con l’indicazione delle procedure amministrative necessarie per l’avvio dell’attività e per garantire il controllo di gestione sulla stessa.

 DURATA DELL’INCARICO  -

L’incarico dovrà essere portato a compimento entro il termine massimo di tre mesi dalla data di formalizzazione dello stesso.

 IMPORTO PRESUNTO

Il corrispettivo massimo che l’amministrazione comunale intende riconoscere per le prestazioni oggetto dell’incarico è stato stimato in via presuntiva in complessivi € 7.000,00, al netto degli oneri fiscali e previdenziali.

 

COMPETENZA PROFESSIONALE RICHIESTA E SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE

Competenza professionale richiesta

Professionista iscritto all’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili da almeno 5 anni, con esperienza professionale specifica in materia e riferita in particolare alle peculiarità che contraddistinguono le amministrazioni pubbliche.

 Soggetti ammessi a partecipare

  1. Libero professionista singolo
  2. Liberi professionisti associati nelle forme previste dalla normativa vigente
  3. Società di professionisti

Stante la natura del servizio i soggetti di cui ai punti 2 e 3 dovranno individuare nominalmente il professionista in possesso della competenza professionale richiesta, che sarà effettivamente deputato all’esecuzione del contratto.

 Requisiti di ordine generale

Per essere ammessi a partecipare gli interessati dovranno dichiarare:

  • di non trovarsi nelle condizioni di esclusione dalla partecipazione di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016
  • di non trovarsi in situazioni di incompatibilità o conflitto di interessi con il Comune di Vallelaghi
  • che nei propri confronti non sussistono divieti di contrarre con la pubblica amministrazione.

 

 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

La domanda, redata secondo lo schema allegato alla presente, corredata di copia del documento di identità in corso di validità del dichiarante, e integrata dal curriculum professionale da cui valutare l’esperienza e la capacità professionale maturata nello specifico settore di cui al presente avviso, dovrà essere presentata presso l’ufficio protocollo del Comune di Vallelaghi, in via Roma 41, 38096 – Vezzano – Vallelaghi entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 20.11.2018

La domanda può essere altresì presentata all’indirizzo di posta elettronica certificata info@pec.comune.vallelaghi.tn.it. In tale ipotesi la domanda deve essere sottoscritta con firma digitale.

L'Amministrazione non risponde dei ritardi addebitabili a vettori pubblici o privati.

 CRITERI DI SELEZIONE

Il presente avviso è da intendersi come mero procedimento pre-selettivo non vincolante per l’amministrazione comunale, finalizzato alla raccolta di manifestazioni di interesse da parte dei soggetti potenzialmente interessati. La manifestazione d’interesse ha il solo scopo di comunicare all’amministrazione la disponibilità di essere invitati a presentare offerta e non costituisce invito ad offrire, né offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 del codice civile o promessa al pubblico ai sensi dell’art. 1898 del codice civile. L’amministrazione si riserva di non procedere all’indizione della successiva procedura di gara per l’affidamento in oggetto.

 L’individuazione della rosa di candidati, tra i quali svolgere la successiva, eventuale, fase negoziale, sarà effettuata sulla base di quanto rilevabile dalla documentazione presentata, tenendo conto di quanto dichiarato nei curriculum

L’affidamento del servizio avverrà mediante trattativa privata, previo confronto concorrenziale. Trattandosi di incarico di importo inferiore al limite per l’affido diretto di cui all’art. 24 comma 4 lett. h) della L.P. 23/1990 si precisa che l’amministrazione procederà, un volta scaduto il termine per la ricezione delle manifestazioni di interesse, ad inviare, a non più di 5, tra i soggetti che hanno manifestato l’interesse, la lettera di invito a presentare offerta. L’individuazione dei soggetti sarà effettuata tenuto conto dell’esperienza specifica dagli stessi maturata in settori analoghi a quello di interesse. Con il presente avviso non è indetta alcuna procedura di gara e non sono previste graduatorie di merito o attribuzione di punteggi.

L’amministrazione comunale si riserva la facoltà di chiedere ai soggetti interessati alla selezione di completare o fornire chiarimenti in ordine al contenuto di quanto presentato o dichiarato, nel rispetto del principio di parità di trattamento.

Resta inteso che la partecipazione alla presente procedura di individuazione dei soggetti interessati non costituisce prova di possesso dei requisiti richiesti per l’affidamento del servizio in oggetto che dovranno essere dichiarati e successivamente dimostrati dal concorrente e verificati dalla stazione appaltante in occasione del confronto concorrenziale.

ESCLUSIONI

Saranno escluse le manifestazioni di interesse:

  • pervenute oltre il termine sopra indicato
  • incomplete nei dati di individuazione dell’operatore economico, in modo tale da non consentire di risalire allo stesso
  • presentate da operatori economici la cui posizione o funzioni risulti incompatibile in forza di legge, con l’assunzione dell’incarico
  • presentate da soggetti per i quali è riconosciuta una clausola di esclusione dalla partecipazione alle gare per l’affidamento di servizi pubblici, dagli affidamenti o dalle contrattazioni con la P.A., come previsto dall’ordinamento giuridico vigente, accertata in qualsiasi momento e con ogni mezzo
  • la cui manifestazioni di interesse non risulti sottoscritta correttamente.

 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il nuovo regolamento europeo 2016/679 e il D.Lgs. 30.06.2003 n. 196 garantiscono che il trattamento dei dati si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale ed al diritto alla protezione dei dati.

Il trattamento dei dati che la Stazione appaltante intende effettuare sarà improntato alla liceità e correttezza nella piena tutela dei suoi diritti e della sua riservatezza ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo 196/2003.

Fatto salvo quanto previsto dall’art. 31 del D.P.G.P. 22.05.1991 N. 10-40/Leg, ai sensi dell’articolo 13 del D.Lgs. 196/2003 si informano gli interessati alla procedura di gara che:

  1. i dati forniti dai partecipanti saranno trattati esclusivamente con riferimento al procedimento per il quale hanno presentato la documentazione.
  2. Il trattamento sarà effettuato con supporto cartaceo o/o informatico
  3. Il conferimento dei dati è obbligatorio per dar corso alla procedura che interessa i concorrenti alla gara per l’affidamento dell’incarico
  4. Titolare del trattamento è il Comune di Vallelaghi, Responsabile della Protezione dei Dati è il Consorzio dei Comuni Trentini, con sede a Trento in via Torre Verde 23 (e-mail servizioRPD@comunitrentini.it , sito internet www.comunitrentini.it ).
  5. In ogni momento l’interessato potrà esercitare i propri diritti nei confronti del titolare del trattamento ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 196/2003

 

I presente avviso pubblico è pubblicato sul sito internet dell’amministrazione comunale e all’albo pretorio per un periodo minimo di 10 giorni.

 

IL SEGRETARIO COMUNALE

Monica Cagol

Firmato digitalmente

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 05 Novembre 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 07 Novembre 2018
torna all'inizio del contenuto