Vai menu di sezione

Alloggi privati per uso turistico

Ai sensi dell'art. 37bis della L.P. 7/2000 Legge provinciale sul turismo, chiunque offra in locazione ai turisti case o appartamenti di cui ha la disponibilità a qualsiasi titolo è tenuto a darne comunicazione al Comune di competente per territorio. 

La comunicazione deve essere aggiornata ogni qualvolta si verifichino variazioni nelle caratteristiche o nella destinazione dell'immobile rispetto a quanto comunicato in precedenza. Il medesimo articolo 37 bis della legge prevede che l'omessa o incompleta presentazione della comunicazione o degli aggiornamenti entro i termini stabiliti comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 200 a 600 euro per ciascuna casa o appartamento.

I soggetti tenuti alla comunicazione possono compilare il modello cartaceo "Modulo di comunicazione alloggi" predisposto dalla Provincia e scaricabile (vedi modulo AE0020 oppure dal sito del Servizio Turismo della Provincia), da consegnare al comune di competenza oppure possono utilizzare direttamente la specifica funzionalità on-line, disponibile al seguente indirizzo:

 http://www.alloggituristici.provincia.tn.it

Ogni cittadino può operare direttamente con la funzionalità on-line, previa registrazione, nel corso della quale, oltre ai dati identificativi, verrà richiesto necessariamente il recapito di posta elettronica personale.

I cittadini che non possono realizzare direttamente la comunicazione on-line, in alternativa alla presentazione presso il comune, potranno inoltre presentare la comunicazione attraverso la propria organizzazione turistica locale (Azienda per il turismo o Consorzio pro loco): in questo caso il modello cartaceo correttamente compilato sarà inserito nel sistema on-line a cura dell'operatore.

Si rimanda al sito della Provincia di Trento - sezione alloggi turistici al seguente link: http://www.turismo.provincia.tn.it/operatori_ricettivo/Alloggi_turistici/

N.B. si ricorda che anche per gli alloggi privati ad uso turistico, dal 2016 è necessario il pagamento dell'imposta di soggiorno (entro il 31 marzo anno successivo) e che è necessario comunicare le presenze alla Questura di Trento attraverso gli applicativi online. Dal 1 gennaio 2017 l'Imposta provinciale di soggiorno è stata modificata e consiste in un importo, per la Valle dei Laghi, di 25 € annuali per ogni posto letto. 

Pagina pubblicata Giovedì, 25 Maggio 2017 - Ultima modifica: Lunedì, 30 Luglio 2018
torna all'inizio del contenuto