Vai menu di sezione

Alloggi per uso turistico

Ai sensi dell'art. 37bis della L.P. 7/2000 Legge provinciale sul turismo, chiunque offra in locazione ai turisti case o appartamenti di cui ha la disponibilità a qualsiasi titolo è tenuto a darne comunicazione al Comune di competente per territorio. 

La comunicazione deve essere aggiornata ogni qualvolta si verifichino variazioni nelle caratteristiche o nella destinazione dell'immobile rispetto a quanto comunicato in precedenza. Il medesimo articolo 37 bis della legge prevede che l'omessa o incompleta presentazione della comunicazione o degli aggiornamenti entro i termini stabiliti comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 200 a 600 euro per ciascuna casa o appartamento.

I soggetti tenuti alla comunicazione possono compilare il modello cartaceo "Modulo di comunicazione alloggi" predisposto dalla Provincia e scaricabile (vedi modulo AE0020 oppure dal sito del Servizio Turismo della Provincia), da consegnare al comune di competenza oppure possono utilizzare direttamente la specifica funzionalità on-line.

Ogni cittadino infatti può utilizzare la specifica funzionalità on-line sul sistema “DTU Data Entry Turistico”, previa registrazione, disponibile al seguente indirizzo www.alloggituristici.provincia.tn.it inserendo direttamente le caratteristiche dell’alloggio. Dal 19.07.2018 è necessario l’accesso attraverso CPS/CNS oppure l’identità digitale SPID. Novità importante è la necessaria indicazione obbligatoria dei dati catastali dell’immobile che si intente locare per uso turistico.

I cittadini che non possono realizzare direttamente la comunicazione on-line, in alternativa alla presentazione presso il comune, potranno inoltre presentare la comunicazione attraverso la propria organizzazione turistica locale (Azienda per il turismo o Consorzio pro loco): in questo caso il modello cartaceo correttamente compilato sarà inserito nel sistema on-line a cura dell'operatore.

Si rimanda al sito della Provincia di Trento - sezione alloggi turistici al seguente link: http://www.turismo.provincia.tn.it/operatori_ricettivo/Alloggi_turistici/

IMPOSTA DI SOGGIORNO:

si ricorda che anche per gli alloggi privati ad uso turistico, dal 2016 è necessario il pagamento dell'imposta di soggiorno (entro il 31 marzo anno successivo) e che è necessario comunicare le presenze alla Questura di Trento attraverso gli applicativi online. 

Dal 1 gennaio 2019, l'imposta di soggiorno non è più dovuta dal gestore nella misura di 25 € annuali per ogni posto letto, ma è dovuta dagli ospiti degli alloggi.

L’importo attualmente previsto è di 0,70 € a persona per pernottamento con comunicazione e riversamento annuale a Trentino Riscossioni spa attraverso il portale “PagoSemplice”.

L’imposta di soggiorno non è dovuta nel caso in cui il gestore offra un unico alloggio, mentre chi ne offre 2 o più dovrà far pagare l’imposta agli ospiti di tutti gli alloggi (compreso il primo).

Per eventuali informazioni si consiglia di contattare direttamente Trentino Riscossioni spa o visitare il sito www.trentinoriscossionispa.it.

NR.VERDE da tel. fisso: 800901305

NR.VERDE da cellulare: 0461495511 impostadisoggiorno@trentinoriscossionispa.it

COMUNICAZIONE TELEMATICA PRESENZE:

Si sottolinea che, dall’anno scorso vige l’obbligo, anche per gli alloggi privati  ad uso turistico, di richiedere presso la Questura di Trento le credenziali per effettuare le comunicazioni delle presenze in forma telematica.

QUESTURA DI TRENTO -U.P.G.S.P. 2° SEZIONE UFF. ANALISI:

Viale Verona, 187 - TRENTO

Telefono: 0461/899700 - 899701

upgsp.tn@poliziadistato.it

 

Pagina pubblicata Giovedì, 25 Maggio 2017 - Ultima modifica: Giovedì, 14 Marzo 2019
torna all'inizio del contenuto